Caldo Ungaro - Pronta per l'impianto
Smaller Default Larger

Installazione: un allaccio, non un impianto

Le applicazioni dei prodotti Ungaro sono semplici ed immediate.

Poter scaldare un essenziale e costante flusso di acqua da inviare immediatamente all’impianto di riscaldamento, fondamento ed esclusiva del SuperScambio, disegna l’installazione di una Ungaro come il più semplice e diretto ponte fra produzione di calore ed utenza, fra caldaia ed impianto, fra pellet e comfort.

Produrre soltanto tutto ciò che serve: è l’unica risposta che Ungaro conosce a qualsiasi domanda di calore.

L’assenza di ingombranti accumuli di acqua stagnante in caldaia e da scaldare per intero prima dell’invio di energia all’impianto, elementi classici negli schemi tradizionali del riscaldamento da biomassa, riduce l’applicazione di una Ungaro alla raccorderia necessaria a raggiungere i collettori del riscaldamento senza aggiunte degli altrimenti indispensabili sistemi anticondensa e puffer che richiedono spazio e soprattutto spese oltre che a rappresentare decadimenti nascosti della resa dell’intero impianto. 

testata installazione

La condensa, ad esempio, è l’acerrimo nemico per il corretto funzionamento di una caldaia a pellet perché causa prima della formazione di quelle incrostazioni che lungo il giro fumi progressivamente ostacolano la combustione ottimale: è il vapore acqueo normalmente contenuto in forma gassosa nei prodotti di combustione che torna allo stato liquido se messo a contatto con pareti fredde e un corpo caldaia tradizionale, caratterizzato da ingenti masse d’acqua al proprio interno che si pongono come volumi freddi da scaldare, è un sistema del genere e quindi notevolmente esposto a questo rischio. Quale soluzione, tali generatori vengono corredati di opportune e costose soluzioni anti-condensa che, miscelando l’acqua di ritorno impianto con una parte di quella appena riscaldata dal generatore (quindi con un prelievo di potenza altrimenti destinata all’impianto), limitano ai 55-60°C la temperatura minima dell’acqua in caldaia costituendo un corridoio caldo per i fumi.

Non è tutto. 

Le alte temperature richieste loro per prevenire la formazione di condensa, obbligano spesso i sistemi tradizionali a produrre potenze (leggasi consumo di pellet) maggiori di quelle necessarie per il riscaldamento della casa. Anche a questo difetto di idee si ripara nella pratica con l’installazione di componentistica aggiuntiva: con un puffer, accumulo di acqua tecnica interposta fra produzione e consumo di calore, l’impianto acquisisce il necessario componente con funzini di batteria che recuperi almeno parzialmente l’eccesso di potenza prodotto, ma a quale costo?

Ogni componente che si interponga fra produzione e consumo di calore, una valvola anticondensa o un puffer (quando non necessario per particolari configurazioni di impianto) che sia, rappresenta sempre un costo, un ingombro ed una perdita di rendimento del generatore installato che Ungaro risparmia a chi chiede al SuperScambio di scaldare la propria casa. Con  un rapido allaccio ai collettori di riscaldamento e ai sistemi di produzione di acqua calda sanitaria nel rispetto delle normative tecniche e legislative vigenti, Ungaro offre direttamente all’impianto sempre e soltanto il calore strettamente necessario al fabbisogno di una casa. La scheda tecnica di qualsiasi prodotto Ungaro è la testimonianza inconfutabile di questa qualità: una CTU 34 è capace di erogare dai 9 ai 31 kW di potenza utile, con rendimenti all’acqua sempre superiori al 90% su più di 20 kW di modulazione della combustione, minimizzando così i consumi di combustibile.

Una completa componentistica idraulica ed elettronica di serie assicura il controllo delle più diffuse configurazioni di impianto  direttamente dal display della termostufa, caldaia o caldaiastufa scelta e senza alcuna aggiunta.

schema1schema2schema3

Un allaccio e non un impianto: tutto ciò che serve ad una Ungaro esiste già.